Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Trieste - Sito per gli utenti INFN

Home > Notizie > Ultime novità sull'acceleratore LHC al CERN

Ultime novità sull'acceleratore LHC al CERN

Ora che i fasci di protoni circolano regolarmente nel Large Hadron Collider all'energia più alta mai raggiunta in un acceleratore di particelle, il CERN ha stabilito la data del primo tentativo di collisioni a 7 TeV (3.5 TeV per fascio), programmato per il 30 marzo 2010.

Ottenuto questo obiettivo, il piano è di far funzionare l'acceleratore senza interruzioni per un periodo di 18-24 mesi, con una breve pausa tecnica alla fine del 2010. Ciò permetterà di raccogliere dati sufficienti per iniziare l'esplorazione di aree interessanti per la ricerca di nuova fisica, rendendo LHC lo strumento più avanzato nel campo della fisica delle particelle ad alte energia a livello mondiale.

In questa occasione il CERN trasmetterà i momenti salienti della prima giornata di operazioni di presa-dati in diretta web a partire dalle 8.30 e fino alle 18.00.

Gli interessati potranno seguire questo evento presso il Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Trieste e la Sezione di Trieste dell'INFN in via Valerio 2, insieme ad alcuni dei ricercatori che partecipano attivamente agli esperimenti LHC al CERN.

 

dott. G. Della Ricca (responsabile locale dell'esperimento CMS)

dott. G.-V. Margagliotti (responsabile locale dell'esperimento ALICE)

dott.ssa S. Dalla Torre (direttore della Sezione INFN di Trieste)

prof. L. Lanceri (direttore del Dipartimento di Fisica di Trieste)

Ultimo aggiornamento: 14/12/2018 

Per domande o commenti su questo sito contatta webmaster@ts.infn.it.

Immagine nella testata della pagina: raffigurazione artistica di tracce del passaggio di particelle nella BEBC, Big European Bubble Chamber (Copyright CERN).